Chiama Ora 0765 487391
Chiama Ora 335 6124555

FINESTRE PIU’ SICURE? SI, GRAZIE!

FINESTRE PIU’ SICURE? SI, GRAZIE!
22 giu

FINESTRE PIU’ SICURE? SI, GRAZIE!

"Casa dolce casa". Sì, questo è il nostro pensiero, anche quando torniamo da una bellissima vacanza, perché alla fine non c’è niente di meglio che rientrare in una casa, accogliente e sicura.
Ma appunto, quanto è sicura oggi casa nostra?
Quanto è importante proteggerla e proteggerci con sistemi di sicurezza adeguati?

Come si sa, nel 90% dei casi i ladri entrano in casa attraverso finestre e porte e se queste non sono preparate a respingerli, non c’è dispositivo di allarme che tenga.

Cosa rende una finestra sicura?

  • la presenza di rinforzi in acciaio, sia sui battenti che sui telai della finestra;
  • una ferramenta speciale chiamata antieffrazione, installata anche per maniglie e serrature;
  • vetri stratificati di sicurezza, che non si frantumano in tantissimi pezzi quando vengono rotti perché sono composti da strati di vetro e pellicole di plastica;
  • inferriate;
  • porte blindate.

Tutti questi sistemi di sicurezza scoraggiano i ladri a provare ad entrare in casa, perché ne riconoscono la presenza e capiscono che la casa è ben protetta.

Questi sistemi infatti, ponendo una elevata resistenza fisica all’intrusione, impongono al ladro molto tempo per superare l’ostacolo con il rischio di essere scoperto e individuato.

Quali sono le classi di resistenza?

Vi sono diverse classi di resistenza (RC o WK) che caratterizzano il livello di antieffrazione dei sistemi di sicurezza meccanici per finestre e infissi anche in relazione a metodi e strumenti utilizzati dai ladri.

  • RC 1: i componenti di questa classe favoriscono una protezione di base contro tentativi di rottura. Permette a porte e finestre di resistere almeno 30 secondi allo scasso, se questo viene effettuato utilizzando la sola forza fisica (calci e spinte).
  • RC 2: questo grado di protezione permette una resistenza di almeno 3 minuti, anche se dovessero essere utilizzati strumenti di scasso più sofisticati come cacciavite, tenaglie o pinze.
  • RC3: una finestra in classe RC3 resiste efficacemente anche di fronte all’utilizzo di strumenti particolarmente invasivi, come piedi di porco, trapani e martelli per rompere e forzare le chiusure. Anche in queste condizioni tali sistemi sono in grado di offrire una resistenza di almeno 5 minuti;
  • RC4: una finestra in classe RC4 resiste per almeno 10 minuti, anche se il ladro è esperto ed utilizza strumenti particolari come seghe o strumenti a percussione, come accette o scalpelli.

Come si può capire, ad ogni esigenza corrisponde una precisa classe.

A seconda della tipologia di abitazione (appartamento o casa singola), del luogo in cui si abita (Roma centro o Roma periferia piuttosto che Fiano Romano, Palombara Sabina, Capena, Monterotondo etc.), del grado di criminalità presente in zona, dei preziosi che si hanno in casa, si sceglieranno classi di resistenza adeguate. Possibilmente le più elevate possibili

Autore:Modoal
Realizzazione Sito e Posizionamento
Realizzazione siti e posizionamento